Top 10 dei marchi di caffè partenopei | LoveNaples

Top 10 dei marchi di caffè partenopei

Una gita fuori porta: i migliori luoghi dove pescare a Napoli
4 febbraio 2018
Cheesesteak: la cistecca del Monte di Procida, street food flegreo
8 febbraio 2018

Top 10 dei marchi di caffè partenopei

Fonte: thesweeatestway

di Silvia Semonella

“’Na tazzulella ‘e cafè, ca sigaretta ‘a coppa pe’ nun verè,

che stanno chine e sbaglie, fanno sulo ‘mbruoglie,

s’allisciano, se vattono, se pigliano o’ cafè”

Così cantava Pino Daniele in una delle sue canzoni storiche, rendendo la tazzina di caffè, intoccabile per i napoletani, pretesto dietro il quale nascondere i problemi della città.

A Napoli, si sa, il caffè è una religione, deve esserci un perfetto bilanciamento tra aroma e sapore; è una pausa dal mondo, un momento da dedicare a sè stessi.

Proprio per questo amore viscerale, negli anni sono nate tantissime miscele di caffè rigorosamente partenopee e, qui, riporteremo la nostra personale top 10.

1 – Caffè Passalacqua

Caffè Passalacqua nasce nel 1948 da una piccola torrefazione di famiglia napoletana. Con il passare del tempo, l’azienda cresce e, nonostante l’utilizzo di nuove apparecchiature, coloro che sono a capo dell’industria si sentono sempre piccoli artigiani. Custodi della migliore tradizione del caffè partenopeo, hanno come obiettivo quello di produrre caffè pregiati per soddisfare i gusti di coloro che scelgono, tra i tanti marchi, proprio quello Passalacqua.

La matrice, in questo caso, è il Caffè Jamaica Blue Mountain: ogni chicco viene controllato scrupolosamente; in ogni fase, infatti, vengono eseguiti esami ed indagini per individuare errori e problemi, per eliminarli.

2 – Caffè Borbone

Caffè Borbone nasce nel 1997 come marchio dell’Aromatika S.r.l., la cui sede principale è a Napoli; è diventato, negli anni, un marchio sinonimo di qualità e raffinatezza nel gusto del caffè, affermandosi nel mercato, grazie alla sua svariata produzione, volta ad assicurare ad ognuno la possibilità di gustare un buon caffè in qualsiasi momento della giornata. L’azienda si è specializzata anche nella produzione di miscele particolari, come il caffè al ginseng e al guaranà, e di the e tisane; molto presente sul mercato nazionale e internazionale, punta tantissimo sulla pubblicità televisiva (spesso è presente, infatti, come prodotto a scopo promozionale, in numerose fiction e programmi tv).

3 – Caffè Toraldo

Caffè Toraldo nasce a Napoli nel 1960 e, con il passare degli anni, apre nuovi stabilimenti in tutta la Campania. L’azienda, importante sia tra i mercati nazionali che internazionali, si pone l’obiettivo di produrre un caffè a regola d’arte. Tra i tanti segreti dell’azienda, che permettono di creare miscele pregiate, c’è quello del rapporto diretto con coloro che coltivano le piantagioni. La qualità delle miscele è il risultato di un intenso e complesso lavoro che parte dalla selezione del caffè e dal suo monitoraggio nelle varie fasi, per terminare con accurate analisi prima del confezionamento. Durante le varie operazioni, vengono utilizzati macchinari super tecnologici ma, nonostante l’affacciarsi verso l’innovazione, l’azienda è sempre legata alla tradizione e, quindi, il fine ultimo è quello di produrre un espresso al pari di quello tradizionale

4 – Caffè Kimbo

Caffè Kimbo è probabilmente tra i marchi di caffè più conosciuti in Italia.

L’azienda viene fondata nel 1963 dai fratelli Rubino, che creano per primo il marchio Kimbo e, successivamente, Kosè. La sede sorge a Napoli ed amplia la propria struttura nel tempo, mentre le attrezzature all’avanguardia permettono di ottenere un buon caffè che, pian piano, ottiene successo in tutta Italia ed oltre. Il caffè accuratamente selezionato nei paesi di origine da specializzati nel settore è, solitamente, di qualità Arabica e Robusta; viene, poi, portato negli stabilimenti dove segue una serie di trattamenti che porteranno ai prodotti finali: una vasta gamma, cioè, a disposizione dei consumatori.

5 – Caffè Kosè

Nel 1991 l’azienda dei fratelli Rubino lancia sul mercato, come detto, il nuovissimo Caffè Kosè, prodotto da Cafè do Brasil: si tratta di una nuova miscela che ben presto diventerà un vero e proprio brand poiché apprezzata dal pubblico e, soprattutto, caratterizzata da un eccellente rapporto qualità/prezzo. Un prodotto inconfondibile, come testimoniato anche dall’esclusivo packaging che richiama esteticamente lo stile dei Paesi latinoamericani, dai quali deriva il prodotto primario di questa miscela.

6 – Caffè Motta

Il marchio Caffè Motta nasce negli anni sessanta ad opera della famiglia Mastromartino che, tutt’oggi, è a capo dell’azienda. All’interno dell’industria regna un clima equilibrato tra antichità e innovazione, che permette di creare miscele gustose e raffinate per gusti e palati di tutti. È presente una vasta gamma di prodotti che prevedono la scelta dei migliori chicchi, tostatura e macinatura. Ogni passaggio è eseguito in maniera rigorosa da esperti i quali, prima di confezionare i prodotti, li analizzano accuratamente, per garantire un caffè fresco e di qualità. Il marchio Caffè Motta sostiene gli stessi valori delle attività sportive, sponsorizzando molte squadre di calcio in Italia.

7 – Lollo Caffè

Lollo Caffè prende il nome dal suo fondatore ed è il principale marchio di caffè della tradizione napoletana. Il metodo utilizzato dall’azienda prevede duro lavoro, sacrificio e costante ricerca di metodiche e tecniche per migliorare il gusto, l’aroma e la consistenza del caffè .

8 – Caffè Izzo

Il Caffè Izzo nasce nel 1979 a Napoli, ad opera del Sig. Izzo Vincenzo, come piccola torrefazione, poco distante dal Vesuvio. Nel corso dei 30 anni successivi, grazie ad impegno e dedizione, l’azienda ha raggiunto livelli eccellenti: il suo caffè è diventato uno degli espressi napoletani migliori, in Italia ed all’estero. L’attento controllo di qualità permette di ottenere un caffè perfetto sotto ogni punto di vista: i controlli cominciano al momento della selezione dei chicchi crudi nel paese di origine, grazie ad un team lì presente; questa materia prima viene, poi, inviata allo stabilimento della ditta Izzo e lì proseguono le analisi per assicurare che il prodotto sia ottimo, arrivando così alla tostatura, che avviene ad una temperatura di 200 – 240 gradi.

9 – Caffè Aloia

Il Caffè Aloia nasce e domina il territorio napoletano da circa 80 anni. La società di questo famoso caffè è stata acquistata, nel 1975, dalla famiglia Balestrieri che, ancora oggi, ne detiene la proprietà.

10 – Caffè Harom

Caffè Harom nasce a San Giorgio a Cremano, nel 1997, ad opera di un personale che impiega tutta la propria esperienza per creare un caffè unico e dalle giuste proprietà, partendo da un prodotto di qualità selezionato e controllato da professionisti del settore. Le due miscele utilizzate, Arabica e Robusta, grazie alla tostatura e alla lavorazione con tecnologie di ultima generazione, permettono di ottenere una bevanda dal giusto equilibrio di sapori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: